NeoManager no PeopleSkillsCoaching…? Ahi, ahi, ahi!

no #PeopleSkillsCoaching no Party !

No People Skills Coaching no party for Neo Manager.


Principio di Peter:
“Nelle gerarchie ogni dipendente tende a salire di grado fino a raggiungere il proprio livello di incompetenza!”

Sei stato appena promosso Manager/Team Leader o sei in procinto di esserlo..?

Complimenti, hai dato prova concreta di possedere buone capacità tecniche nel settore di operatività aziendale da te svolto sinora, qualsivoglia esso sia stato (vendite, amministrazione, produzione, logistica, marketing, finanza, legale, ricerca e sviluppo, ecc.).

Peccato che la tua medesima bravura nelle competenze ed abilità tecniche (hard skills) che, padroneggiate ed esercitate con maestria, nel recente passato, ti hanno portato ad essere considerato nella rosa dei candidati alla promozione ed, eventualmente, alla promozione stessa, siano ora, paradossalmente, un “tetto invisibile” (glass ceiling) al tuo sviluppo come manager/team leader.

L’esempio tipico (ma non assolutamente esaustivo) è quello del migliore venditore dell’azienda che viene promosso a responsabile vendite aziendale.

Non è così immediato comprendere che essere bravo nel vendere ed essere bravo nel gestire un gruppo di venditori non sono la stessa cosa (e lo stesso vale, mutatis mutandis, per amministrazione, produzione, logistica, marketing, finanza, legale, ricerca e sviluppo, ecc.).

Per fare un paragone sportivo, il mondo dello sport è pieno di esempi di ottimi giocatori di calcio, basket, ecc, che, passati dall’altra parte, quella dell’allenatore, non sono riusciti ad eccellere nell’allenare quanto eccellevano nel giocare in prima persona.

Perché?

Perché un conto è produrre un risultato operativo in prima persona, un altro conto è pianificare, monitorare e sviluppare un risultato operativo come leader di un team.

Nel primo caso il tuo strumento di lavoro sono le tue “hard skills”, nel secondo caso il tuo strumento di lavoro sono le Persone e la capacità di valorizzare e sviluppare ognuno nel difficile compito di dare il meglio di se stessi come individui e come team (piuttosto che tentare vanamente, frustrantemente ed improduttivamente di trasformarli in tuoi cloni operativi).

Per sviluppare la propria capacità di fare questo ed essere riconosciuti dal team come leader, occorre allenare al meglio, con un Coach e/o un Mentor, le proprie “People Skills”.

Il grado ti viene, infatti, conferito (in prova) dal vertice aziendale, ma la capacità di leadership ti viene (o no) riconosciuta dal team di cui ti è stata affidata (in prova) la responsabilità e fallire la prova, dimostrandosi poco assertivi o, al contrario, aggressivi e/o ossessionati dal “micromanagement”, significa non passare il test e far deragliare la propria carriera…

Non allenare adeguatamente le proprie PeopleSkill con un Coach puó rivelarsi un errore molto costoso, di malriposto orgoglio, spesso dalle conseguenze irrimediabili!

Lascia un commento

Chiudi il menu
×
×

Carrello

Tweet
Condividi
Pin
Condividi